[Sailor Moon] How things work

Titolo: Non s’ha da fare
Fandom: Sailor Moon
Personaggi: Haruka Tenou, Michiru Kaiou, Hotaru Tomoe
Parte: 1/1
Rating: G
Conteggio Parole: 100 (LibreOffice)
Note: omosessualità, crack, perla Big Damn Table Harumichi che ho mollato e ammetto che questa è ancora carina da leggere!.

How things work [049. Fiori]
«Haruka-papa?».
«Sì?» lei si china sulla bambina che l’ha chiamata. Sta crescendo velocemente, ma resta un soldo di cacio ancora scrutabile dall’alto in basso.
«Non sono uscita da un uovo, vero?»
«No,» risponde Haruka, sorpresa «non ti ho mai visto piume addosso…».
«Ma allora… i bambini da dove escono?».
Haruka, pietrificata, deglutisce.
«Vedi, Hotaru… funziona così: c’è un fiore…» ma si ferma, cercando un’idea migliore «… e c’è un altro fiore…» balbetta. Hotaru, perplessa, la squadra dal basso dei suoi settanta centimetri.
«Haruka, tesoro, non credo funzioni così…» sospira Michiru, sbucata fuori all’improvviso, mentre trascina via Haruka per un orecchio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Credits & Disclaimer

Layout e contenuti © Juuhachi Go 2004-2019; Seishiro e Subaru © CLAMP; brushes & textures © 77words, Ewanism & Cryingforest.net, che pare sia ormai inattivo. Love is Blindness e relativo testo sono © U2 e aventi diritto. Dusk Shard nella sua versione definitiva (si spera *cough*) è reso possibile da Wordpress e, per quanto riguarda il suo scheletro tematico, Underscores. Tuttavia, il vero ringraziamento va a Mrbalkanophile che ha fornito il mio piccolo archivio di alcuni snippet deliziosi per farvelo fruire meglio, e che, SOPRATTUTTO, sopporta con infinita pazienza i miei scleri e i miei pasticci. E grazie a tutti voi, per essere ancora qui a sorbirmi!