[Dragon Age: Origins] Last night on Earth

Titolo: Last night on Earth
Fandom: Dragon Age: Origins
Personaggi: Alistair, Morrigan
Parte: 1/1
Rating: R
Parole: 359 (LibreOffice)
Note:NSFWm spoiler, per il Multifandom Drabble Fest @ it100, sfida #1

Last night on Earth
“Più diventa tutto inutile e più credi che sia vero” (Il Re del Mondo – Franco Battiato)

Alistair si siede sul letto, guardandosi intorno con l’aria di un povero disgraziato scopertosi nudo nel bel mezzo di una muta di cani inferociti.
Era la sua stanza, quand’era ragazzo. Si ricorda ancora a pancia in su sulle coperte, pieno di indignazione e rabbia, a incrociare gli occhi mentre il taglierino scavava malfermo nel legno grezzo della testiera.
ıɹɐןdɯǝʇ ıɐ ǝʇɹoɯ, è ancora lì – storto fa figo, oltretutto.
Oggi, alla faccia dell’Arlessa, è un Custode Grigio che, deflorato da una nobildonna, si appresta a salvarne la vita con una goccia del proprio… ehm.
Morrigan lo guarda sfilarsi il camiciotto di tela.
Non ha dubbi: Alistair è il più eclatante esempio d’imbecille mai nato sulla faccia della terra. Se un tipo del genere dovesse diventare re – ipotesi quasi certa, perché Lady Cousqualcosa, la sua dolce metà, è una che quando parla non scherza – ci sarà solo da sperare che il Ferelden non imploda causa incapacità manifesta. Si spoglia anche lei, per dargli almeno un’illusione di realismo: difficile rimanere incinte se l’ex-templare fornito allo scopo si fa arrivare il sangue alla testa e non altrove. Scippare la verginità a questo disperato deve essere stata davvero una fatica atroce, pensa: mentre s’inginocchia sul letto – che diavolo c’è nel materasso, segatura? – lo squadra dalla testa ai piedi. Conclude che, beh, sarà un imbecille, ma la mercanzia non è malaccio, se non fosse che, adesso, Alistair è veramente terrorizzato. Ecco cosa succede a farsi calciare in mezzo ai templari controvoglia: un uomo adulto con gli ormoni in subbuglio comincia a elucubrare idiozie che suonano tutte pressappoco come Troviamo il Vero Amore. Il che significa che, nel momento del bisogno – e qui si parla di salvare il mondo – tipi simili non battono ciglio, nemmeno davanti a un bel paio di bocce. Scioglie i capelli in un gesto secco, stendendosi su di lui come il gatto che arraffa il topo fra le unghie.
«Fai meno moine, potrebbe anche piacerti!»
«Se mi fossi più simpatica di un’epidemia di peste, magari…»
Morrigan sbuffa – è una strega, è stata abituata all’impossibile e alle cause perse per risolverle a suon di anatemi.
Ciononostante, sarà una notte lunga e faticosa.

~

A/N 9 maggio 2011, ore 1:27. Lo so, non è brillante e non è originale, e temo che Dragon Age potrebbe diventare un fandom ricorrente, agh! Scritta per il Multifandom Drabble Fest di it100, sotto dettami pressochè impossibili, e ispirata a un meraviglioso comic angst su Alistair che porta a termine il rituale con Morrigan stringendo i denti in barba al disgusto che lei gli suscita ç_ç vi recupererò il link in orari meno atroce. In realtà, data la faccia terrorizzata di Alistair in quel frangente, ho sempre apprezzato molto la sfumatura lol del momento XDDDDD…

Juuhachi Go.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Credits & Disclaimer

Layout e contenuti © Juuhachi Go 2004-2019; Seishiro e Subaru © CLAMP; brushes & textures © 77words, Ewanism & Cryingforest.net, che pare sia ormai inattivo. Love is Blindness e relativo testo sono © U2 e aventi diritto. Dusk Shard nella sua versione definitiva (si spera *cough*) è reso possibile da Wordpress e, per quanto riguarda il suo scheletro tematico, Underscores. Tuttavia, il vero ringraziamento va a Mrbalkanophile che ha fornito il mio piccolo archivio di alcuni snippet deliziosi per farvelo fruire meglio, e che, SOPRATTUTTO, sopporta con infinita pazienza i miei scleri e i miei pasticci. E grazie a tutti voi, per essere ancora qui a sorbirmi!